I CONSIGLI

Cicloturismo, dove è più bello

12 giugno 2020 | diMario Calabresi

Mentre pedalavamo mi sono fatto consigliare da Valerio Montieri quattro percorsi che vale la pena fare in Europa, due in Italia e due fuori dai nostri confini.

La pista ciclabile che costeggia il fiume Danubio
  • 1. Il Danubio
  • Uno degli itinerari più belli e meglio organizzati d’Europa: parte da Passau, in Germania, e arriva a Vienna. Sono 300 chilometri alla portata di tutti. Solitamente viene coperto in cinque-sei giorni e si possono fare anche alcuni tratti con il battello. Ci sono tour operator che si occupano di far viaggiare i ciclisti leggeri e far trovare ogni sera i bagagli all’arrivo. Una volta giunti a Vienna, se non siete sazi di seguire il fiume tra boschi e pianure, potete continuare fino a Budapest (https://www.bikeitalia.it/ciclovia-del-danubio-in-bici-da-passau-a-vienna/).
  • 2. Alpe Adria
  • È la ciclovia che va da Tarvisio a Grado, è un percorso molto bello perché dalle Alpi porta al mare Adriatico, con quasi tutto ben segnalato, ha poche criticità, usa gli assi fluviali, è lungo 175 chilometri e si fa in tre giorni. Se si vuole raddoppiare, si può partire da Salisburgo, in Austria (https://www.turismofvg.it/code/86138/Ciclovia-Alpe-Adria-itinerario-completo).
  • 3. Ciclovia dell’Oglio
  • Dal Passo del Tonale fino al ponte di barche sul Po di San Matteo delle Chiaviche, 180 chilometri in discesa che seguendo il fiume Oglio attraversano la Val Camonica, costeggiano il lago d’Iseo e le colline della Franciacorta. Paesaggi straordinari da percorrere in quattro tappe (https://www.cicloviadelloglio.it/it/).
  • 4. L’Avenue Verte o Greenway
  • Da Parigi a Londra attraverso piste ciclabili, strade di campagna e lungo fiumi e canali. Inaugurato nel 2012, è un viaggio molto affascinante che si snoda per 406 chilometri, prevede l’attraversamento della Manica in traghetto (sono circa quattro ore) da Dieppe a Brighton e solitamente si fa in una settimana (https://www.avenuevertelondonparis.co.uk/).